Treno regionale, discretamente affollato. Un amabile signore, che avrà sorpassato abbondamente la settantina, si siede accanto a me. Dopo qualche minuto mi guarda, sorride e dice: “Mi scusi, posso disturbarla un istante?” Ricambio il sorriso e, certo necessiti di qualche informazione, mi metto a disposizione.…

…3…2…1… Sono on line! Benvenuti! No, forse è meglio qualcosa di più formale tipo: Signore e signori, ho il piacere di darvi il benvenuto sul mio sito. Troppo serio. Magari più friendly. Ehi! Ciao amici! Vi piace il mio super-sito super-fico? Sembra anni ottanta. Forse…